I PERSONAGGI DELLA GRANDE GUERRA

Gabriele D’Annunzio

Un esteta raffinato, un individualista vizioso e un esaltato nazionalista; un’immortale abilità espressiva e un ego sconfinato, oceanico. In due parole: Gabriele D’Annunzio.
Sul finire del 1880 finge la sua morte per lanciare la seconda edizione di Primo vere. Scontato il successo dell’operazione. Tra l’apparire e l’essere meglio scegliere il primo....

SCOPRI DI PIU'

George Patton

Se cercaste la parola “arrogante” sull’enciclopedia potreste anche trovare la sua foto. Lui viene dalla California, è nato a due passi da Los Angeles e lì c’è qualcosa di diverso nell’aria, lo “star system” ce l’hai nel sangue, anche se il cinema ancora non esiste. A proposito, il nostro protagonista è del 1885, Hollywood, inteso come quartiere, è dell’86; sono coetanei.
La sua è una famiglia di militari e quel ragazzino tutto pepe decide subito cosa fare da grande: sarà un eroe....

SCOPRI DI PIU'

Lord Horatio Herbert Kitchener

Un gigante di quasi un metro e novanta, fuori scala per l’epoca, due mustacchi imponenti quanto Stonehenge e uno sguardo marziale, fiero, ma tutto sommato benevolo.
Lord Horatio Herbert Kitchener è un militare dalla testa ai piedi, lo vedi subito. La divisa è più di una seconda pelle, è di famiglia. Lo definirei “prussiano”, ma credo mi maledirebbe dall’oltretomba....

SCOPRI DI PIU'

Mata Hari

Il 13 febbraio 1917 è una data particolare: a Parigi il controspionaggio francese arresta la quarantunenne olandese Margaretha Geertruida Zelle, ma la Storia la ricorda come Mata Hari, dopo James Bond la più celeberrima e affascinante spia di sempre....

SCOPRI DI PIU'